Biscotti ovis mollis occhi di bue

Biscottini friabili, ma di una friabilità speciale, adatti per l'ora del tè.
Ho messo a punto questa ricetta, frutto di successivi aggiustamenti.



Ingredienti


  • 350 g di farina 00 (meglio se debole)
  • 150 g di fecola di patate 
  • 250 g di burro morbido 
  • 130 g di zucchero (aromatizzato alla vaniglia)
  • la buccia di 1/2 limone grattugiata fine 
  • un pizzico di sale 
  • n. 4 tuorli di uovo SODO 
  • confettura d’albicocche (vesuviane)
  • crema di nocciole

Procedimento

La prima operazione da eseguire è quella di cuocere i tuorli: in un pentolino capace, portare l’acqua all’ebollizione; separare il tuorlo dall’albume, calando il tuorlo direttamente nell’acqua bollente; si formerà una pallina e dopo 5 minuti, i tuorli saranno pronti; prelevarli delicatamente, farli raffreddare appena e schiacciarli (con uno schiaccia aglio a fori piccoli).

Mescolare in una ciotola, il burro con zucchero (uso zucchero che conservo in un barattolo con bacche di vaniglia), la scorza di limone grattugiata ed il pizzico di sale. Ottenuto un impasto omogeneo, unire i tuorli, impastare ed unire infine, la farina e la fecola.
Ad  impasto uniforme, riporlo in frigo per almeno un’oretta.

Aiutandosi con un mattarello, su un piano leggermente infarinato, stendete la pasta ad uno spessore di circa mezzo centimetro. Ritagliarla con stampini o coppa pasta. La metà dei biscotti va ulteriormente intagliata al centro, a formare l’occhio.

Disporre i biscottini su una placca da forno ricoperta con carta forno ed infornare in forno (ventilato) per 10 minuti o fino a leggera doratura dei bordi alla temperatura di circa 160° C.
Lasciare raffreddare, farcire con confettura o crema di nocciole ed accoppiare un biscotto intero con uno bucato al centro. 
Spolverizzare di  zucchero a velo.

Commenti

  1. Maria,
    non ridere... mi ero sempre immaginata, che dopo aver fatto le uova sode non avrei mai saputo cosa farci con la parte bianca.. e invece si mette da parte e non si cuoce!!
    :-)
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno li abbiamo salvati i poveri albumi dalla pentola :D
      Grazie :)

      Elimina

Posta un commento