Pizza di scarola con guscio di brisèe

La tradizionale pizza di scarola napoletana, si può preparare anche con un guscio di pasta brisèe, che ha quel pizzico di dolce che contrasta il salato.



Per la pasta brisèe:
  • 300 g farina 00
  • 150 g di burro
  • 90 g d'acqua
  • 10 g di zucchero
  • 6 g di sale
Sabbiare farina e burro, unire gli altri ingredienti, lavorare poco e far riposare una trentina di minuti al fresco.
 Non ho resistito ed un po' l'ho sfogliata, ma solo qualche giro.

Per il ripieno di scarola:
  • due cespi di scarole mondate e lavate
  • n. 1  spicchio d’aglio
  • peperoncino piccante
  • olio di oliva e.v.o.
  • olive nere di Gaeta denocciolate q.b.
  • capperi di Pantelleria q.b.
  • pinoli e passolina q.b.
  • gherigli di noce q.b.
Preparare il ripieno si scarole: in un tegame alto, meglio d’alluminio o rame, versando in un fondo d’olio, lo spicchio d’aglio, farlo soffriggere appena ed eliminarlo, aggiungere le scarole ancora umide e farle stufare coprendo il tegame, quindi, scoprire e far asciugare dall’acqua di vegetazione; salare, unire le olive nere snocciolate, i capperi, poi i pinoli, l’uvetta e le noci a pezzetti ed ultimare la cottura. Far raffreddare. 
Preparare la pizza di scarola, stendendo la pasta brisèe, foderando una teglia ricoperta con carta forno (da 22 cm di diametro per me), coprire con la farcitura e coprire con altra sfoglia bucherellata. Infornare alla temperatura di 160 - 180° C e cuocere circa 30 - 40 minuti, fino a leggera doratura.

Commenti

  1. confesso che preferisco quella con il guscio "classico, ma una bella fettona di questa l'addenterei volentieri :) il ripieno è uguale esatto a quello che preparo io, ti adoro Maria!

    RispondiElimina
  2. Una ricetta che mi piace molto, forse io preferisco questo guscio qui..! Un bacione :)

    RispondiElimina

Posta un commento