Delicato col cavolo (fiore)

cucina quotidiana napoletana

Questo è un altro primo piatto che prende spunto dalla cucina quotidiana napoletana, una minestra, pasta  e cavolo (cavolfiore). Poco fotogenico, ma con un sapore intenso ed un gusto molto particolare, si prepara con ortaggi di stagione: il cavolfiore in primo luogo ed il mandarino, che rappresenta un mio personale azzardo.  
Ma si sa, col Mischiato delicato ed un po' di pecorino si aggiusta tutto!

cucina quotidiana napoletana


Per due persone occorrono:

- mezzo calvolfiore bello bianco
- 120 g di pasta mista tipo Mischiato delicato
- uno spicchio d'aglio
- olio evo q.b.
- pepe nero q.b.
- pecorino grattugiato q.b.
- un mandarino fresco non trattato


La ricetta è semplicissima:
dunque, una volta pulite, senza risparmio, le cimette di cavolfiore e lavate con cura, si fanno stufare in un tegame su un leggero soffritto di aglio in olio evo. 

Dopo una decina di minuti di cottura, si aggiunge il sale e  l'acqua a filo; si porta al bollore, quindi, si cala la pasta . 

Si segue la cottura, mescolando di tanto in tanto ed aggiungendo ancora acqua calda, se necessario.
 

A cottura ultimata, si sposta dal fuoco e si manteca con un cucchiaio di pecorino grattugiato ed un filo d'olio evo e se piace, pochi pezzetti di pecorino

Si serve nei piatti fondi da portata, completando con
fettine sottilissime di cavolfiore crudo (non è una idea mia, ma mi è subito piaciuta perchè dona un tocco di croccantezza), del pepe nero macinato al momento e la buccia grattugiata di un mandarino freschissimo.


cucina quotidiana napoletana

Commenti

  1. Io ci metto l'arancia e una goccia di colatura (Peppe Guida docet) ma devo provare anche col mandarino:deve essere ancora più profumato :)

    RispondiElimina

Posta un commento