Spaghettini aglio e olio su zuppetta di totani

 


Nel parlare del mare, il mio pensiero vola a Marina del Cantone.
Capitava che all'imbrunire, vedessimo partire i pescatori per la pesca dei totani. Laggiù se ne mangiavano spesso, erano freschissimi, perchè Nerano, Maria del Cantone, è famosa per gli spaghetti con le zucchine, ma io la ricordo anche per i totani.
Curiosamente, quando eravamo a Marina del Cantone, per comprare il pesce o almeno un bell'assortimento di pesce e frutti di mare, si doveva salire e fino a Sant'Agata sui due golfi.
Ci andavo con la mitica A112 azzurro metallizzato ed ogni volta era come un rally arrivare fin lì (amo anche guidare).

Per appoggiare il "Si" al referendum del 17 aprile 2016, teso a  vietare il rinnovo delle concessioni a trivellare entro le 12 miglia dalla nostra costa, dall'iniziativa 

ho pensato di rifare una pasta coi totani, da una ricetta dello Chef Alfonso Caputo, che a Marina del Cantone ha ancor oggi il suo ristorante di famiglia, la Taverna del Capitano, oggi ristorante stellato.


Ingredienti per due persone

  • 160 g di spaghettini di Gragnano IGT
  • 250 g di totani puliti
  • 250 g di pomodorini del piennolo in conserva
  • olio evo q.b.
  • uno spicchio d'aglio
  • un pezzettino di peperoncino

Procedimento

Tagliare i totani puliti a listarelle, eslusi i tentacoli, da tenere interi. Far imbiondire l’aglio con l’olio in un pentolino dal fondo spesso o meglio, un pignatiello di terracotta, unire il totano e cuocere per 10 minuti.
Aggiungere la salsa dei pomodorini passati al chinoise e cuocere per altri 10 minuti. Aggiustare di sale.
Preparare in una padella, abbastanza grande da contenere anche la pasta, un fondo con l'olio, uno spicchio d'aglio, un pezzetino di peperoncino piccante e farli appena rosolare, quindi, levarli.

Nel frattempo, portare l’acqua all'ebollizione, salare e cuocere gli spaghettini al dente, scolarli e versarli nella padella con aglio e l'olio, aggiungere un mestolino d'acqua di cottura della pasta e sul fuoco, mescolare aggiungendo ancora un filo d'olio. 

Sul fondo del piatto da portata, mettere la zuppetta di totani ed adagiarvi sopra gli spaghettini aglio e olio.
Ho guarnito con alga di mare, anzichè col prezzemolo.


Condividete sia l’evento che la vostra ricetta, sui social network, usando i seguenti hashtag:
#ilmarelocucinononlotrivello 
#NOtrivSEAfood 
#notrivelle 
#notriv 
#referendum17aprile


E intanto, ecco alcune proposte dai foodblogger che  hanno scelto di sostenere la causa:

da Saporidielisa Insalatina tiepida di seppie e finocchi
da Profumo di mamma Brodetto di pesce e taralli al peperoncino,trivelle e condivisioni
da SosiDolceSalato Cous cous con calamaro

 

Commenti