Confettura di pomodorini di collina Quisisana

 
Degli straordinari pomodorini di collina Quisisana  DAMA di Marianna D'Auria ho già scritto qui e qui, mentre Rosaria Orrù l'ha fatto qui.

Con quelli appena raccolti, rossi, dolci e maturi, ho preparato anche la confettura, questa in foto appunto. 

Di seguito troverete le proporzioni tra gli ingredienti che ho usato:
  • 500 g di polpa di pomodorini passata e setacciata
  • 200 g di zucchero (aromatizzato con la bacca di vaniglia)
  • n. 1 limone bio
  • qualche fogliolina di basilico fresco
  • un pizzico di sale di Cervia

Procedimento:

riempire una pentola d'acqua e portarla al bollore. Calarci i pomodorini interi ben lavati (1 Kg circa). Alla ripresa del bollore, far trascorrere un paio di minuti e con la schiumarola prelevare i pomodorini e poggiarli in un colapasta. Passarli al mulin o passaverdure, ancora caldi.
La polpa così ottenuta, va ancora setacciata per eliminare quanti più semini possibile in essa contenuti.
Pesare la passata ed aggiungervi il 35% del suo peso in zucchero ed un pizzico di sale. Cuocere per far asciugare il composto, su fiamma bassissima, mescolando di continuo.
Quando la confettura di sarà rappresa, ovvero quando posandone una goccia su un piattino ed inclinandolo, questa non scivolerà via, aggiungere il succo di mezzo limone. 
Spegnere, aggiungere ancora tre foglioline di basilico fresco, mescolare, quindi, eliminarle.Infine, aggiungere la buccia grattugiata del limone.
Mettere la confettura in vasetti sterili, quando è ancora calda. Sigillati i vasetti, farli bollire sommersi dall'acqua, per trenta minuti.Aspettare che si raffreddino ancora immersi nel liquido, asciugarli e conservarli.
 

Nota: 500 g di pomodorini, li ho tagliati a metà e a pezzetti e cotti al microonde con 200 g di zucchero, un pizzico di sale; a fine cottura ho aggiunto gli aromi. Ho fatto cuocere, come al solito, per cicli successivi da 10/15 minuti ciascuno, fino al raggiungimento della giusta consistenza. 
A differenza di quella del post, questa ha le bucce, che a non tutti piacciono.

Commenti