Ziti di Gragnano friarielli, provola e 'nduja


Cucina semplice, estemporanea, con ingredienti di stagione, una ottima Pasta, gli Ziti di Gragnano, una bella padella bergamasca personalizzata #nontoccatemilapadella e un bel piatto a cappello di prete, color del sole, ceramiche di Vietri.  E' venuto fuori un piatto tricolore: viva l'Italia! 



Ingredienti per due persone:
ricetta
a chi gli serve (cit.):

1 fascio di Friarielli amari (lengua 'e cane)
120 g di Ziti di Gragnano
100 g di Provola di Gragnano
'nduja q.b.
olio evo q.b.

Ziti di Gragnano friarielli, provola e 'nduja

Pulire la verdura, i friarielli, tenendo da parte qualche cimetta cruda. 
Lavare bene la verdura, stufarla in padella con aglio e olio evo. Aggiustare di sale.
Spezzare la pasta e cuocerla molto al dente; scolarli e terminarne la cottura nella padella coi friarielli aggiungendo un mestolino d'acqua di cottura della pasta, se necessario, per portarla a cottura.
Nel fondo del piatto da portata, meglio se a cappello di prete, mettere un cucchiaio di crema di provola, ottenuta frullando la provola con un filo d'olio evo, qualche dadino di provola (andrà a sciogliersi col calore della pasta), adagiare sopra gli ziti ai quali si saranno aggiunte le cimette di friarielli crudi e la 'nduja, riscaldata e sciolta a parte, poi, qualche cucchiaio di crema di provola


Ed ecco la Steller story 

Commenti

Posta un commento