Un dolce con ... la melannurca

 

Mi capita sempre più spesso di leggere di pietanze "senza", siamo in primavera e sempre più presi dalla voglia di dimagrire; a volte mi capita di sorriderne, perché nella corsa a chi la spara più sensazionale, ho letto finanche: "fatto senza niente", laddove ci si era limitati, sino a quel momento, a "senza questo e quell'ingrediente".  In pratica, il "senza niente", è per me, una bella bevuta d'acqua e chi si è visto si è visto! 
In realtà, capita di dover eliminare per forza di cose, per salute, dall'alimentazione, alcune categorie di cibi, al di là della voglia di dimagrire che sempre ci accompagna. Ad esempio, in questi giorni, molta istamina non desiderata, è con me e quindi, pure la sottoscritta, dall'oggi al domani, si è ritrovata a dover fare i conti con le privazioni. Con i pochi alimenti concessi, ho imbastito questo dolce, che chiamare torta è veramente troppo, ma senza lievito, senza latte, burro, creme, cioccolato, frutta secca, spezie etc. etc., che potevo preparare? "Un dolce con" l'amata melannurca, amica di tante avventure, uova, zucchero e farina, un limone dal giardino.
E pure questo periodo adda passà


La ricetta, 
a chi gli serve (cit.):

n. 4 mele annurca: lavarle, sbucciarle, tagliarle in quarti, cospargendoli con il succo di limone per non farli scurire;


caramello a secco: mettere in una padella antiaderente, 120 grammi di zucchero ed un pizzichino di sale e far caramellare. Unire le mele, mescolare per farle ricoprire col caramello, aggiungere 150 grammi d'acqua, un cucchiaio di succo di limone e farle cuocere su fiamma bassa, fino ad ammorbidirle e sino a che l'acqua non evapori;

impasto (pan di spagna): occorrono 3 uova grandi, 90 g farina 00, 90 g zucchero, un pizzico di sale, la buccia di limone bio grattugiata.Nella planetaria, far sbattere con la frusta a gomitolo, alla massima velocità, le uova, lo zucchero ed un pizzico di sale, fino ad avere una spuma ferma; aggiungere la farina setacciata a velocità minima e spegnere la planetaria; eventualmente, mescolare delicatamente, staccando la frusta dall’apparecchio, per uniformare bene gli ingredienti 

Foderare con carta forno, una teglia da 24 cm di diametro; sistemarci i quarti di mela, versare l'impasto, livellare ed infornare in modalità ventilata, alla temperatura di 160° C, per 30 minuti circa.


Sformare e spennellare con uno sciroppo preparato facendo bollire per qualche minuto, 200 grammi d'acqua, 80 grammi di zucchero e la buccia di un limone bio.

Commenti