Pasta con filetto di pesce spada ed alga dulse

Cottura breve, pesce fresco, Calamarata orientale, un bel formato di pasta di Gragnano IGP, ancorché rigato, cotto al dente, erbe aromatiche dal mio balcone vista Vesuvio. Questo è necessario per preparare questa ricetta veloce.
Poi, è bastato aggiungere alla pasta col pesce spada, un pizzico di alga dulse e servire la pasta in ciotoline colorate,  per far sentire un po' fusion anche me. 

Questa è la ricetta per chi se ne serve (cit.) con gli ingredienti per due persone:
  • 140 g di pasta tipo Calamarata
  • 400 g ca di filetto di pesce spada fresco
  • fiocchi di alga dulse q.b.
  • Condimento: in un pentolino profondo, mettere due rametti di menta, due rametti di timo, qualche fogliolina di prezzemolo, una scorzetta di limone (bio), uno spicchio d’aglio intero, un pizzico di sale; coprire a filo con l'olio extravergine d’oliva ed intiepidire appena il composto.
Tagliare a cubetti il filetto di pesce spada, togliendo la pelle ed unire, mettendo in una ciotolina, al condimento filtrato; sigillare con la pellicola per alimenti e lasciare in frigo per qualche ora a macerare.
Cuocere la pasta molto al dente, scolarla e portarla in un largo tegame dove se ne terminerà la cottura, aggiungendo un po’ d'acqua di cottura della pasta stessa e a fine cottura, i cubetti di pesce spada. 
Servire unendo a caldo, un pizzico di alga dulse a crudo.

Commenti