Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2012

Qualcosa d'altro (non di solo pane)

Non di solo cibo o ricette vorrei parlare (il titolo del blog "comm'è amaro stu ppane" doveva pur fare presagire qualcosina).

Inizio col consigliare la visione di questo video di ieri (è breve) dove il giornalista di Rainews, Alessandro Baracchini, con assoluta nonchalance (e secondo me tanto coraggio) fa coming out in diretta tv, sulla scia delle affermazioni dell'omofobo ricco e famoso di turno.
Tutto è stato naturale e le risposte leggere, allegre, da lasciare l'animo della spettatrice (io) lieto e un po' stupefatto, proprio come se davvero si vivesse in un paese dove i cittadini sono uguali e con uguale dignità sociale.

Queste alcune delle dichiarazioni di A. Baracchini, tratte da un'intervista http://www.gay.it/channels/view.php?ID=33806 che sono seguite all'"evento": "Nel caso di Cassano non è tanto offensivo l’uso della parola “frocio” ma l’aver detto “in nazionale spero che i froci non ci siano”. Se avesse detto “i negri in na…

La caprese, il dolce

Mi piace la caprese, un dolce semplice, al cioccolato e mandorle, senza farina. La ricetta originale e un po' segreta, la porto con me dai tempi in cui il mese d'agosto si trascorreva con la famiglia a Capri. Oltre a questa ricetta, ho carpito ai capresi anche quella del limoncello, della caprese bianca al limone e dei ravioli capresi.
Questi gli ingredienti:
6 uova 250 g di mandorle con la pellicina200 g di zucchero semolato250 g di cioccolato fondente 150 g di burro1 cucchiaino di essenza di vaniglia1 pizzico di sale 1 cucchiaino di lievito per torte un goccio di liquore
Si tritano finemente le mandorle; si fanno fondere a bagno maria i 250 grammi di ottimo cioccolato fondente; i 150 grammi di burro necessari, saranno a pomata. Con tutti gli elementi pronti, si inizia montando a spuma sei uova intere con lo zucchero; con le fruste, ma a velocità bassa, si aggiunge il cioccolato fuso, il burro, quindi le mandorle, il pizzico di sale, il cucchiaino di lievito, l'estratto d…

La seppia, il basilico ed il pomodoro

Questa volta la seppia l'ho comprata con tutta la vescicoletta nera e con questa ho preparato una pasta cotta con sola semola di grano duro, i "maltagliati" e le "spirali". Col profumatissimo basilico napoletano e l'olio extra vergine d'oliva delle colline salernitane, ho preparato il pesto, su cui ho posato la seppia stufata con aglio e olio, la pasta ed il sugo dei pomodori freschi. Un pizzico di peperoncino calabro.

Almond (cherry) amarena muffin

Questa ricetta di Caris mi piacque subito appena letta sul forum di gennarino e pubblicata sul suo blog cookingplanner nel post "Come le ciliegie". Sono buoni e veloci da fare. Ho modificato solo un po' la ricetta originale, usando le amarene sciroppate al posto delle ciliegie e lo strutto invece del burro. 


Questa la ricetta, ingredienti: 240 g di zucchero semolato la buccia grattugiata di un limone 150 g di farina 00 (un po’ in più se necessario) 70 g di farina di mandorle 2 cucchiaini di lievito per dolci un pizzico di sale 3 uova un vasetto di yogurt bianco 1 cucchiaino di estratto di vaniglia 1 cucchiaino di estratto di mandorle amare 80 ml di olio di semi40 g strutto 120 g di amarene sciroppate 50 g circa di mandorle in scaglie

Procedimento:
preriscaldare il forno a 160° C (ventilato).
Mescolare allo zucchero, le bucce del limone grattugiate, fino ad ottenere uno zucchero molto profumato. Aggiungere la farina, la farina di mandorle, il lievito e il sale e mescolare b…