Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2020

Il migliaccio dolce di Carnevale in crosta

L'idea per questo migliaccio in crosta viene dal blog dell'amica Maison Milady. Siamo nel periodo giusto per prepararlo, il Carnevale.

In questo mio blog troverete almeno altre due versioni del migliaccio. E' un dolce semplice da fare, un po' rustico, di semolino e ricotta, tradizionale, da non perdere perchè aromatico e che ricorda il sapore del ripieno delle sfogliatelle napoletane.

Passiamo a preparare il migliaccio in crosta
Innanzitutto, preparare la sfoglia o crosta del migliaccio. Io ho usato la ricetta della sfoglia delle mitiche sfogliatelle frolle del papà di Antonia, dal blogAppunti di cucina di Rimmel, una garanzia,solo sostituendo lo strutto col burro.

Occorrono: 500 g di farina 00 200 g di burro (strutto) 200 g di zucchero un pizzico di ammoniaca per dolci 30 g di miele 100 g acqua un pizzico di sale
impastate brevemente tutti gli ingredienti, anche in planetaria e far riposare in frigo almeno per un paio d'ore.
Passare a preparare  il ripieno,  facendo …

Risotto al mandarino

Stagione di mandarini, tanti, profumatissimi, succosi, diversi da una pianta all’altra del nostro giardino.
E allora perché non provare un risotto, senza carne, pesce, crostacei, formaggi, solo con le note aromatiche e fresche del mandarino, pochissimo burro buono, la sapidità dei cucunci siciliani, la cremosità dall’amido del riso Carnaroli delta del Po? Con un pizzico del vecchio e caro pepe nero “scostumato”, ecco il mio
risotto al mandarino
Per l’acqua al mandarino mi sono ispirata a questa ricetta di Peppe Guida Per il burro al mandarino, a questa ricetta da Rosaria Orrù.
Forza! Andate a raccogliere i mandarini e prepariamo:

Burro al mandarino: far ridurre 100 ml di succo di mandarino fresco a fuoco basso, di circa la metà, unire 80 g di burro, a caldo ma fuori dal fuoco, mescolare, togliere l’eventuale affioramento e conservare in frigo.
Acqua di mandarino: immergere 40 grammi di bucce di mandarini freschissimi in un litro d’acqua, unire 4 grammi di sale e portare  all’ebollizione…