Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2015

Panettone ai pomodorini del Vesuvio sciroppati

Quest'anno sono fatta prendere la mano dal  lievito madre  o naturale regalatomi da Salvatore Salvo,  rinfrescandolo e tenendolo bello vivo, per mesi. E questo sopra è il mio panettone tradizionale classico.

Bomboloni, ricetta di I. Massari

E allora ci siamo messe d'accordo: "Domenica prepariamo i bomboloni con la ricetta di di I. Massari ", l'obiettivo comune da raggiungere è che vengano vuoti dentro. La discussione ed i risultati dei partecipanti, sul forum Gennarino , ne sono stati preparati e postati di bellissimi. Ingredienti: Farina 00 W 320 – g 500 Zucchero semolato – g 70 Burro - g 100  Lievito di birra - g  15 Sale - g 7 Uova intere – g 150 Tuorli - g 40 Acqua - g 160 Bacche vaniglia – n. 1 Rhum - 1 cucchiaio Malto - 1/2 cucchiaino Preparazione: Sciogliere il lievito di birra in 110 g d'acqua, unire 100 grammi di farina ed il malto e far lievitare circa 30 minuti al caldo. Nel frattempo pesare e preparare tutti gli altri ingredienti. Nella ciotola della planetaria, montare la frusta a K o foglia ed a velocità moderata cominciare ad impastare il lievitino, un paio di cucchiai di farina, un goccio d'acqua, un uovo e ad assorbimento, aggiungere un cucchiaio di zu

Prussiane mignon

Le  prussiane sono dei dolci di pasta sfoglia a forma di ventaglio o cuore, di origini francesi, ma la loro terra d'elezione è la mia, la Campania, dove si trovano comunemente in pasticceria.  Per prepararle occorrono solo due ingredienti, pasta sfoglia e zucchero.  A me piacciono molto ed essendo appassionata di pasta sfoglia inversa , ho provato a prepararle per la prima volta con questo tipo di sfoglia ed in versione mignon; hanno sfogliato molto ed erano più friabili di quelle in commercio, ma le pubblico ugualmente perché paiono sorridere.

Melannurca Hasselback

  Il nome " Hasselback " si riferisce all’hotel Hasselbacken di Stoccolma, dove è nato il famoso piatto con ma con le patate e io ci avevo già provato con le zucchine. Amando la Melannurca Campana IGT , ho preparato le " Melannurca Hasselback " , prendendo spunto da qui . Ho eliminato il burro perchè, secondo me l'acidulo ed il dolce della Melannurca, si abbinano meglio alla confettura di albicocca vesuviana e poi, il burro lo ritroviamo nello streusel, che dona un pizzico di croccantezza alla semplice preparazione.  Ingredienti   per due persone n. 2 Melannurca Campana IGT un cucchiaio di zucchero di canna un cucchiaio di confettura di albicocche vesuviane un pizzico di cannella, se gradita per lo streusel ( facoltativo ) occorrono: zucchero di canna 35 g, zucchero semolato 35 g, farina 00 70 g, farina di mandorle 70 g, burro 70 g, un pizzico di sale. Procedimento Scaldare il forno a   180 ° C. Sbucciare l

Brioche "norvegesi" o quasi

Queste brioche le ho chiamate " norvegesi " perchè appunto, le ho scovate su questo bel sito  norvegese. E' vero, il fantasioso traduttore di google ed io, spesso ci divertiamo a tradurre da lingue un tantinello ostiche e lui è proprio un burlone!  In ogni caso, nonostante gli strafalcioni, le brioche " norvegesi " sono buonissime, morbide morbide e con una consistenza " cotonosa ", filante, tipo ovatta della mollica, particolare che anelavo da tempo.  Inoltre, sono facili e veloci da preparare e non troppo cariche di burro.  Ecco gli ingredienti e le istruzioni per farle.   Ingredienti: 500 grammi di farina 00 di media forza 250 g di latte intero 12 grammi di lievito di birra fresco 75 grammi di zucchero (aromatizzato con la bacca di vaniglia) aroma a scelta: buccia di limone o arancia grattugiata , vaniglia ¼  di cucchiaino di sale 1 uovo piccolo 75 grammi di burro a dadini

Pasta, zucca e 'nduja

Pasta e zucca ( pasta e cocozza ) è una minestra tradizionale a Napoli, un piatto della quotidianità e si prepara con la pasta mista (una volta detta munnezzaglia), composta dalle diverse qualità di pasta rimaste in credenza. E' una pietanza in cui nota dolce della zucca lunga napoletana, viene smorzata dal piccante del peperoncino. Ma come nel lontano 6 febbraio 2013, quando avevo da poco scoperto che la zucca e la 'nduja stavano bene in abbinamento e ne scrivevo in questo mio post , anche stavolta ho sostituito il peperoncino piccante con un pizzico di 'nduja, per un piatto semplice semplice, caldo, veloce, stagionale e buono.  Ingredienti per due persone: 500 g di zucca lunga napoletana 120 g di pasta mista uno spicchio d'aglio una foglia di prezzemolo olio evo q.b. una fettina di 'nduja Procedimento: tagliare a cubetti la zucca pulita e versarla in una pentola dove si è fatto soffriggere uno spicchio d'aglio nell'oli

Come riso e patate

Di recente ho iniziato a dovermi misurare con l’intolleranza al nichel, spesso devo farlo anche con quella al lattosio, inoltre, in famiglia avanzano i vegani. In sintesi, bisogna cercare di fare del proprio meglio, scegliendo cibi e preparazioni che possano mettere tutti intorno allo stesso tavolo a condividere la stessa pietanza, non mortificando il gusto, anzi, cercando di esaltare gli elementi del piatto che possano mettere tutti d’accordo. Riso e patate è una minestra tradizionale napoletana, una variante della più conosciuta pasta e patate e come questa, viene variamente condita ed arricchita. Questa volta, ne ho fatto un risotto leggero e adatto appunto, anche a chi soffre di intolleranze al nichel, al lattosio ed al glutine, riducendo al minimo gli ingredienti aggiunti.  Porzioni per  2 persone   Tempo di Preparazione

Ovis mollis salati e tricolori al Pecorino sardo Dop Maturo

E' arrivata l'ultima ricetta, la quarta, per la  “Pecorino Sardo Cheese’S Official Chef ” , cui ho fatto da testimonial della campagna “PECORINO SARDO CHEESE CREATIVE COOKING” 2015 - 2016 .  Qui trovate le ricette da me proposte, la prima , la seconda , la terza ed il fuori programma .   Ho ricevuto il testimone da Lorenza Megale de Il Blog di Kiralo'   e ora lo cedo ad Andrea Zinno del blog Tra Pignatte e Sgommarelli.   Per quest a ultima ricetta, ho scelto i l Pecorino sardo Dop Maturo, che ho adoperato per preparare questi friabili, colorati e saporiti biscotti salati, gli ovis mollis tricolori , a simbol eggiare le innumerevoli eccellenze italiane. In genere un bel pasto termina sempre con un dolce ed io invece, a chiusura di questo ciclo, ho pensato ai biscotti salati, adatti anche per un aperitivo, a ricominciare idealmente, questa mia bella esperienza durata due mesi, fatta, oltre che di Pecorino sardo dop Dolce e Maturo , di buona pasta e

Sfogliatine con Melannurca Campana IGP

Queste sfogliatine di pasta sfoglia inversa con Melannurca Campana IGP e confe ttura di albicocca preparat a da me a tempo debito , sono abbastanza veloci da fare , una volta però, che si ha a disposizione la p âte feuilletée inversée (pasta sfoglia inversa) . Per cui , consiglio di prepararla per tempo e tenerla in congelatore pronta all'uso .   Per forma re le sfogliatine, s tendere la p asta sfoglia inversa a meno di mezzo cm di spessore , ritagliare dei rettangoli uguali aiutandosi con un coppa pasta ; con un coppa pasta più piccolo, ritagliare metà dei rettangoli, formando come delle cornici e p oggiarle sulle basi intere , stendere un piccolo strato di confettura di albicocca sulla base e cospargere la "cornice" superiore con zucchero semolato ; cuocere in forno già a lla temperatura di 200° C per una decina di minuti.   A parte lavare una bella Melannurca Campana IGP , tagliarla a fettine senza sbucciarla, buccia ha un colore magnifico