Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2017

Mafaldine coi broccoli e le cozze al profumo di limone

Broccoli, pomodorini gialli e cozze, terra e mare insieme alla pasta di grano duro di Gragnano IGP in un formato a me molto simpatico, le mafaldine.


Tempo fa ci preparai anche le Maruzze, perché l'abbinamento cozze e broccoli mi piace molto, ha un gusto deciso.

Questa è la ricetta, per chi se ne serve (cit.)
Ingredienti per due persone:
160 g di Mafaline di Gragnano IGP300 g circa di broccoli puliti500 g di cozzen. 1 limone verden. 8 pomodorini gialli del Vesuvio al naturaleolio evo, sale e pepe nero q.b.Procedimento:
Pulire, lavare con cura e lessare in acqua salata, le foglie più tenere dei broccoli, raffreddarle rapidamente; poi, frullarle aggiungendo olio a filo e passarle al setaccio.
Far aprire le cozze pulite e ben lavate, in un tegame coperto. Filtrare l'acqua che rilasceranno.

A parte, in un fondo d'olio con l'aglio, friggere i pomodorini gialli scolati dal loro liquido di conservazione.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla molto al dente e passar…

Strangulaprievete o gnocchi al ricordo dei peperoni al gratin

E' il profumo della legna che arde che resta nei peperoni arrostiti  e preparati al gratin che mi piace moltissimo. I peperoni al gratin sono un secondo o contorno tipico,  molto comune nella cucina tradizionale napoletana.
E proprio per ritrovare questi sapori e odori che per questo piatto ho voluto usare i peperoni arrostiti rigorosamente in forno a legna e pelati interi, che restano di una straordinaria consistenza corposa, che ritrovo nei  Peperoni arrostiti La Fiammante, di cui ho anche seguito la produzione durante l'educational tour nel loro stabilimento di Buccino (Sa).
Con le olive nere di Gaeta, i capperi (di Pantelleria), uno spicchio d'aglio, un po' di prezzemolo fresco e di origano ed il pane grattugiato, si crea un'armonia di sapori, tutti perfettamente integrati, e caratterizzati dalla croccantezza della crosticina superiore tipica del gratin (detto anche a Napoli grattè).

Allora, per farne un primo piatto che ne conservasse tutti i sapori,ho pensato…

Uova in purgatorio ('mpriatorio)

L'uovo è un alimento completo e l'uovo in purgatorio è un piatto antico, di tradizione napoletana, estemporaneo e veloce da preparare.
Gli ingredienti che occorrono sono solo:
due uova (bio) per persona
il pomodoro pelato (San Marzano DOP)
mezza cipolla (quella rossa di Montoro)
una foglia di basilico fresco;
del pane (di San Sebastiano) un po' raffermo, opzionale
Col conforto del pane, si preparerà un piatto unico detto anche uovo a zuppa

Questa è la semplicissima ricetta, di famiglia,
per chi se ne serve (cit.):
in un tegamino, far appassire la cipolla meglio se di Montoro, tagliata sottile, nell'olio evo su fiamma molto bassa; unire il pomodoro pelato, salare e cuocere la salsa per pochi minuti, aggiungere il basilico. Creare due fossette e sgusciarvi dentro le uova, facendo cuocere a tegame coperto, per pochi minuti, senza rimestare; l'albume si dovrà rassodare, mentre il tuorlo dovrà rimanere ancora morbido. In un piatto fondo adagiare dei cubetti di pane e …