Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2014

Mediterranean Cooking Congress

Mediterranean Cooking Congress è il progetto messo in campo dalla società By Tourist, specializzata in editoria e comunicazione nei settore del turismo marittimo e gastronomico attraverso i marchi registrati 30Nodi e Gusto Mediterraneo. Nell'ambito dell'operatività aziendale e la continua interazione con società leader nei settori di riferimento, il team della By Tourist ha messo in campo una serie di iniziative finalizzate alla promozione del territorio campano, del Sud Italia e della Nazione stessa, puntando a rafforzare gli interscambi commerciali, delle aziende italiane, con le varie regioni, l'export in Europa ed appunto nel Mediterraneo.  E' da questa visione che nasce l'idea di un Congresso di Cucina Mediterranea, con la partecipazione attiva di chef stranieri e chef italiani, rinomati e competenti in termini di materie prime e conoscenza dei territori di origine, affiancati nel confronto congressuale da un sociologo e un antropologo.  Al congre…

Tarte briochée con le percoche

Con la ricetta di questa brioche ho preparato la base per questa tarte briochée con percoche.
Quella che prediligo è la percoca col pizzo tipica della Campania.  


Le dosi usate per la brioche sono state:
330 g di farina di forza tipo W 350 Garofalo 7 g di lievito di birra fresco 130 g di panna frescapesare 1 uovo (xl)  e aggiungere latte fino a raggiungere 130 g45 g di zucchero (aromatizzato con la bacca di vaniglia)un pizzico di  salebuccia di limone bio grattugiata  inoltre:
n. 3 percoche il succo di mezzo limone un cucchiaio di zucchero confettura di albicocche (vesuviane)Procedimento

Sciogliere il lievito di birra in poco latte tiepido. Nella ciotola dell’impastatrice mettere metà della farina, aggiungere l'uovo e latte e cominciare al impastare con la foglia, aggiungere l’altra metà della farina, la panna fredda di frigo, lo zucchero, il salee ad impasto formato, aumentare la velocità fino ad incordare bene l’impasto. Avvolgere a palla e far lievitare fino al raddoppio, in un …

Pomodorini del piennolo in passata e pacchetelle: il sole conservato in barattolo

Quest'anno l'idea non mi abbandonava, anzi mi perseguitava proprio. Infatti, quando siamo andati al vivaio in primavera, a scegliere la fioritura nuova per il giardino, ho preso anche alcune piantine di pomodorini del piennolo, facendo giurare al vivaista che fossero proprio quelle col pizzo. Le ho sorvegliate e curate fino alla raccolta, bomba d'acqua e grandine di giugno compresi. Arrivati in agosto, la raccolta: 
Attesi circa 10 giorni dalla raccolta (i pomodorini si devono asciugare), me ne sono procurata altri di pomodorini del piennolo, ma conosciuti personalmente (citando il prof. Bellavista), ovvero quelli della campagna della mia famigerata zia Anna. Procuratami poi. l'attrezzatura di base consistente in barattoli, bottiglie, tappi, pentoloni e basilico fresco, sempre biologico, mi sono messa all'opera preparando le "pacchetelle" e i "pomodorini nella passata". 

Le quantità sono bonsai, nulla a che vedere con le mega produzioni di qualch…

Il Delicato Sorrentino dello Chef Peppe Guida

Come ebbi a scrivere in questo  mio post durante l'Atelier "pasta mozzarella e pummarola" delle Strade della Mozzarella 2014, lo Chef stellato Giuseppe Guida, Antica Osteria Nonna Rosa di Vico Equense (Na) con il suo Delicato Sorrentino, entusiasmava i fortunati presenti, attestandosi al primo posto della classifica dei piatti più buoni delle #LSDM di quest'anno.


O come meglio scriveva Dora Sorrentino per  Luciano Pignataro Wine Blog :" Il Delicato Sorrentino di Peppe Guida è il piatto che ha scassato alle Strade della Mozzarella".  Ed ancora: " Un piatto che ha denominato Delicato Sorrentino, perché racchiude tutti i profumi ed i sentori tipici della penisola, spingendo molto sull’acidità degli ingredienti".


Insieme alle mie amiche/cuoche/blogger, tutte epigoni di Peppe Guida, abbiamo deciso di cimentarci nella preparazione del Delicato Sorrentino per poi discuterne, forti delle nostre reciproche esperienze, nel forum Gennarino di Teresa De Mas…

Pasta e fagioli tiepida con spollichini e peperoncini verdi di fiume

Ho seguito la ricetta dello Chef Peppe Guida, Antica Osteria Nonna Rosa a Vico Equense (Na), ricetta riportata qui da Dora Sorrentino. 
Che sapori in questo piatto!Una squisita delizia, un'armonia. Grazie sempre allo Chef Guida.
Quest'anno mi è tornato prepotentemente in mente e l'ho ripreparato con il Mischiato delicato del Pastificio dei Campi di Gragnanonel bellissimo piatto di Ceramica vietrese Solimene regalatomi da Elisabetta.





I fagioli che ho usato sono gli "spollichini" freschi (cannellini):


 I peperoncini verdi (di fiume) gli ultimi di zia Anna, coltivati su suolo napoletano:


Ingredienti per 2 persone
500 g di fagioli spollichini freschi120 g di pasta formato Mischiato delicato pastif. dei Campi2 peperoncini verdi freschi1/2 spicchio d'aglio un pizzico di origano (di montagna)olio extra vergine d'oliva delle Colline Salernitane q.b. pepe nero macinato al momento Preparazione
Sgranare i fagioli spollichini freschi, sciacquarli e portarli all'ebollizi…

Come una Santa Rosa ma all' Assunta

Da un'idea vincente del pasticcere Francesco Guida dell’Antica Osteria Nonna Rosa di Vico Equense, figlio di cotanto padre Chef Peppe, la sua "Come una Santa Rosa: limone e cioccolato" che si è da poco aggiudicata il primo premio a Conca dei Marini, in Costiera Amalfitana, per la reinterpretazione della sfogliatella Santa Rosa, inventata appunto, nel Monastero di Santa Rosa a Conca dei Marini, ho pensato di prendere spunto per il dolce per l'Assunta: ho preso la base di migliaccio, la crema al limone e le amarene, all'originale sfogliatella Santa Rosa, ma ho completato con la pasta feuilletée inversée, la pasta sfoglia inversa di cui ho ampiamente parlato in questi miei precedentipost e non con la sfoglia della sfogliatella riccia napoletana (quella del tappo). A zia Assunta, la festeggiata, è piaciuto. Questo è il dolce:




Questa la base di migliaccio con lo strato di crema al limone e le amarene sciroppate



Per la base di migliaccio
60 g di semolino di grano duro250 g…

Ravioli di melanzane alla scapece