Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2019

Lo spumone al Pomodoro

Lo spumone è una specialità napoletana oramai rara da trovare in gelateria, un po’ come è successo per la coviglia. Composto da diversi strati di gelato, quelli esterni più duri fino ad arrivare al ripieno interno più morbido, spumoso e semifreddo, in cui spesso si trovavano canditi, croccante sminuzzato ed un pezzettino di pan di spagna imbevuto con qualche goccia di liquore. 
Si vedeva esposto in bella mostra nelle gelaterie napoletane, tagliato a fette oppure in monoporzione dalla caratteristica forma a cupola, ottenuta in appositi stampi forniti di coperchio. 
Venne celebrato in una canzone di R. Pazzaglia, che lo citava in contrapposizione alla coppetta, da scegliersi in un bar del Chiatamone. 
Quindi, nostalgicamente, per la seconda fase della quarta edizione del contest di MySocialRecipe e La Fiammante, “Sani e Mediterranei, dopo “pomodoro e pasta in coppa”, usando essenzialmente pomodoro, latte e zuccheroho pensato di ispirarmi a questo gelato antico e desueto, che nel segno d…

Pomodori pelati San Marzano sciroppati o semi canditi

Sulla scorta delle mie tante ricette di pomodori sciroppati o semi canditi, stavolta ho preparato i  
Pomodori pelati San Marzano sciroppati o semi canditi




Ingredienti e proporzioni:
1 parte di pomodori pelati San Marzano DOP, 2 parti di zucchero semolato, 2 parti d’acqua
un pizzico di sale, poche gocce di succo di limone

Procedimento: preparare lo sciroppo di zucchero facendo bollire il liquido per cinque minuti ed aggiungendo il sale.
Calare i pomodori, sistemati in un colino o setaccio metallico, per 3 volte al giorno, nello sciroppo bollente, facendo sobbollire per 3 minuti.
Scolare i pomodori dallo sciroppo, tenendoli sempre sul setaccio.
Ripetere questa operazione della bollitura a fuoco basso, per 3 giorni. Arrivati all'ultimo ciclo di cottura, aggiungere il succo di limone e conservare i pomodori in vasetti sterili.
Hanno conservato una consistenza soda, diventando traslucidi. Li ho trovati deliziosi.


Pasta e patate in tortiera al forno

Ho preso spunto da questa ricettaqui, preparandola come un "ruoto" o tortiera al forno.  La pasta secca usata è cruda e cuocerà una volta infornata.


Questa preparazione, adatta ai vegetariani ed ai vegani, somiglia al ruoto di patate "arreganate" al fono (meglio a legna), tipico della cucina napoletana, di sole patate, cipolle e pomodoro. 

Poi c'è Rosaria di Sosi Dolce Salato che l'ha preparata con la pasta a mezza cottura, in versione per onnivori e la trovate qui.

Ingredienti per  4 porzioni 200 grammi di pasta secca formato “fusillata casereccia” n. 4 patate medien. 1 bella cipolla ramata di Montoro n. 2 barattoli di pomodori in conserva "pelati San Marzano"origano secco q.b.olio extra vergine di oliva q.b.sale fino q.b.Preparazione
Sbucciare le patate e la cipolla, lavarle e tagliarle a fette sottili. In un bel ruoto di rame stagnato o in mancanza, di alluminio foderato con carta forno leggermente unta, disporre a strati, patate, cipolle, pasta crud…

Ziti lunghi al forno

Il cosiddetto"ruoto", la pasta al forno, in questo caso ziti lunghi, evoca convivialità, trasmettendo l'idea di festa, di domenica in famiglia. Con ingredienti di prim'ordine.

Un pacco di pasta fashionissimo: 1 kg di pasta avvolto a mano in un involucro "carta da zucchero" proprio come quello di una volta, da un lato, mentre l'altro è firmato D&G.  Lo tenevo da parte, regalo di un'amica, come le cose cui tengo particolarmente, per un'occasione speciale. 

La pasta di qualità ottima, quella di Giuseppe, questa

Il pomodoro buono, quello di Francesco.


E dunque, per due ruoti di ziti al forno, ho avviato un sugo con sola passata di pomodoro, tre bottiglie, olio extra vergine d'oliva colline salernitane, quello di Giovanni ed il basilico dal mio balcone. Ho tagliato a fette sottili un chilo di melanzane per poi friggerle. Poi, ho lessato la pasta -senza spezzarla- molto al dente, usando un contenitore (un altro ruoto) molto largo. L'ho co…