Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Il Pomodoro nel bicchiere

Per il Contest PomOROsso d’Autore, promosso da Scatti Golosi, in collaborazione con MySocialRecipe e La Fiammante, la mia proposta è un bicchiere semifreddo al pomodoro, rosso e giallo, caratterizzato dal contrasto tra elementi salati con quelli dolci.


Per n. 4 bicchieri occorre preparare:

Salsa di pomodoro rosso al basilico

Ingredienti:
125 g di pelati di pomodori rossi
olio evo q.b.
sale fino
olio evo al basilico (*)

Preparazione:
frullare i pomodori con un mixer ad immersione, passandoli contemporaneamente in un setaccio. In un pentolino versare la passata ottenuta, un filo d'olio evo e un pizzico di sale, cuocere a fuoco basso per una decina di minuti. Aggiungere a freddo, un filo d'olio evo al basilico (*).
Craquelin saleè ai taralli mandorle sugna e pepe

Ingredienti:
20 g di burro
10 g di zucchero di canna
30 g farina 00
5 g polvere di taralli con le mandorle (sugna e pepe)
1 pizzico di sale fino
1 pizzico di pepe nero

Preparazione:
impastare tutti gli ingredienti, stender…

Spaghettini aglio e olio su zuppetta di totani

Nel parlare del mare, il mio pensiero vola a Marina del Cantone. Capitava che all'imbrunire, vedessimo partire i pescatori per la pesca dei totani. Laggiù se ne mangiavano spesso, erano freschissimi, perchè Nerano, Maria del Cantone, è famosa per gli spaghetti con le zucchine, ma io la ricordo anche per i totani. Curiosamente, quando eravamo a Marina del Cantone, per comprare il pesce o almeno un bell'assortimento di pesce e frutti di mare, si doveva salire e fino a Sant'Agata sui due golfi.
Ci andavo con la mitica A112 azzurro metallizzato ed ogni volta era come un rally arrivare fin lì (amo anche guidare).
Per appoggiare il "Si" al referendum del 17 aprile 2016, teso a  vietare il rinnovo delle concessioni a trivellare entro le 12 miglia dalla nostra costa, dall'iniziativa 
Il mare lo cucino, non lo trivello #NotrivSEAfood  ho pensato di rifare una pasta coi totani, da una ricetta dello Chef Alfonso Caputo, che a Marina del Cantone ha ancor oggi il suo ri…

Il mare lo cucino non lo trivello #NOtrivSEAfood

Il 17 aprile 2016, gli italiani sono chiamati a votare a un referendum, richiesto da nove Regioni, per vietare il rinnovo delle concessioni a trivellare entro le 12 miglia dalla nostra costa
Se ne parla poco in televisione, ma da qualche tempo si sta diffondendo la notizia sui social network, attraverso hashtag, banner, iniziative di vario tipo.
Questo un video bello ed espilcativo sull'argomento, realizzato dai ragazzi del liceo artistico Sabatini Menna.
Il mare riguarda tutti noi. Riguarda anche chi amamiamo e chi ama la cucina e i prodotti gastronomici italiani.
Come possiamo rimanere indifferenti di fronte alla distruzione delle nostre risorse?

E’ per questo che noi, Elisa, Rosa, Teresa, Rosaria, Valentina, Stefania ed io abbiamo deciso di coinvolgere gli appassionati di cucina in un evento dedicato proprio al referendum.

Già alcuni Chef hanno espresso il loro “No alle trivelle” attraverso la preparazione di un piatto: la cucina può essere un ottimo mezzo per veicolare un …

Plum cake come il Pan d'arancia

Approfittando delle mie ultime arance (dolcissime e striate di rosso), 
partendo dalla ricetta del Pan d'arancio dal blog di Giulia Pignatelli, con qualche piccola modifica, per rendere questo buonissimo e semplice dolce, adatto agli intolleranti al lattosio, ho preparato questo dolce che sembra un plum cake, adattissimo ad accompagnare un tè.


Ingredienti:

1 arancia intera bio con buccia sottile 300 g di farina 00200 g di zucchero (aromatizzato con le bacche di vaniglia)2 uova intere + 60 g di albumi 40 g d'acqua70 g di olio di semi mezza bustina di lievito per dolci
Preparazione:


Frullare in purea, l'arancia fatta e pezzetti.
Montare le uova con lo zucchero con la frusta a gomitolo alla massima velocità;
aggiungere la farina, l'olio, l'acqua e la purea di arance;
in ultimo, aggiungere il lievito.
Versare il composto in uno stampo antiaderente ed infornare, in forno già a temperatura, in modalità ventilata a 150 ° C per 40' circa (prova stecchino).
Cospargere c…

Zeppola pralinata alla nocciola

Si avvicina il 19 marzo, la festa del papà che a Napoli vuol dire zeppole o meglio, zeppoliadi, una maratona a base di assaggi di zeppole, fritte e al forno, che prende inizio già ai primi di marzo. Quest'anno, prima di quelle classiche crema e amarena, ho pensato sempre alle zeppole ma in versione alla nocciola.


L'occasione è stata l'incontro con la pasta di nocciole e la crema spalmabile alla nocciola di NocciOro, un prodotto dell'Irpina, totalmente artigianale e di altissima qualità.

Per le zeppole e gli choux:
250 g d’acqua1/4 di cucchiaino di sale1 cucchiaino di zucchero90 grammi di burro 150 grammi di farina 00 (non debole)4 uova grandiProcedimento:
mettere al fuoco un recipiente con l’acqua, il burro a pezzetti, lo zucchero ed il sale; portare al bollore;appena il liquido bolle, gettarvi dentro d’un colpo, la farina e cominciare subito a mescolare con una spatola di legno, rimestando energicamente fino a che la farina non sia ben incorporata;fare asciugare velocem…