Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2014

Churros

La ricetta la chiesi tempo fa a  Rossana dietro l'insistenza del mio fratellino Eduardo detto Edo, il quale da tempo mi chiedeva di preparargli i churros . Rossana, che vive in America, gentilmente me la scrisse ed ora ve la riporto pari pari. In una pentola mettere: mezzo litro d'acqua un pizzico di sale un cucchiaio di zucchero semolato due cucchiai di olio portare all'ebollizione, quindi, aggiungere in una sola volta 300 g di farina 00 lavorare col cucchiaio fino a che l'impasto non si stacchi dalla pentola; poi, trasferirlo sulla spianatoia o nella planetaria e lavorarlo fino ad uniformarlo. Mettere l'impasto così ottenuto, in una tasca da pasticciere con la bocchetta a stella, formare dei bastoncini e friggerli in abbondante olio d'arachidi. Asciugar e dell'olio in eccesso e intingere i churros nello zucchero (oppure in una miscela di zucchero e cannella). Risulteranno croccanti fuori e morbidi dentro.  I churr

Gnocchi di semolino alla romana

Costituiscono una preparazione semplice, forse anche troppo, ma di quelle che piacciono a me:  Ingredienti per 3 persone 100 g di semolino di grano duro, per me Mangiare Matera 500 ml latte 50 g formaggio grattugiato, più un altro po' da cospargere in superficie un pizzico di sale un pizzico di noce moscata, se piace Procedimento: in una casseruola sul fuoco, mettere il latte ed il sale e appena arriva all'ebollizione, versare a pioggia il semolino, mescolando di continuo per evitare che si formino grumi. Dopo circa una decina di minuti di cottura, togliere dal fuoco ed aggiungere il formaggio grattugiato mescolando; quindi,  versare il semolino su un foglio di carta forno inumidito e strizzato. Livellarlo con una spatola inumidita appena, ad un'altezza di circa un centimetro e mezzo e lasciarlo raffreddare. Ritagliare dei cerchi con un coppa pasta o un bicchiere e disporre i cerchietti nelle tegliette da forno; infine, cospargere con formaggio