Passa ai contenuti principali

Post

Il migliaccio dolce di Carnevale in crosta

Post recenti

Risotto al mandarino

Stagione di mandarini, tanti, profumatissimi, succosi, diversi da una pianta all’altra del nostro giardino.
E allora perché non provare un risotto, senza carne, pesce, crostacei, formaggi, solo con le note aromatiche e fresche del mandarino, pochissimo burro buono, la sapidità dei cucunci siciliani, la cremosità dall’amido del riso Carnaroli delta del Po? Con un pizzico del vecchio e caro pepe nero “scostumato”, ecco il mio
risotto al mandarino
Per l’acqua al mandarino mi sono ispirata a questa ricetta di Peppe Guida Per il burro al mandarino, a questa ricetta da Rosaria Orrù.
Forza! Andate a raccogliere i mandarini e prepariamo:

Burro al mandarino: far ridurre 100 ml di succo di mandarino fresco a fuoco basso, di circa la metà, unire 80 g di burro, a caldo ma fuori dal fuoco, mescolare, togliere l’eventuale affioramento e conservare in frigo.
Acqua di mandarino: immergere 40 grammi di bucce di mandarini freschissimi in un litro d’acqua, unire 4 grammi di sale e portare  all’ebollizione…

Friarielli o broccoli friarielli di Napoli: orzotto o risotto?

Come si può leggere qui a proposito dei friarielli, questi sono una varietà di broccoli o cime di rapa, coltivati in Campania, detti appunto "friarielli" perché per consumarli si usa friggerli in padella, insieme ad aglio, olio e peperoncino piccante, facendone srigionare un caratteristico sapore amarognolo insieme all'inconfondibile profumo.  I friarielli si consumano tradizionalmente, come contorno di carni di maiale o salsicce meglio se "a punta di coltello" oppure ad accompagnare provola o mozzarella.
In questo caso, invece, con i friarielli ho preparato un primo piatto, anzi due, sia con la pasta nel formato detto orzotto che col riso Carnaroli del delta del Po, per un risotto


Prima di tutto bisogna pulire i friarielli, scegliendo solo le parti più tenere della pianta, le cime, le foglioline (spesso li acquisto già puliti) e lavare poi tutto, accuratamente. Quando la verdura è perfettamente pulita ed ancora grondante d'acqua, la si fa soffriggere in agl…

Dolcetto al pistacchio ed amarena

Dolcetto al pistacchio ed amarena
L'idea mi è partita dalla caprese, il tipico dolce di Capri, appunto, infatti tra gli ingredienti non c'è la farina. Poi, vsto che in famiglia amiamo l'amarena, assieme al pistacchio ed alle mandorle, ho preparato questi dolcetti, adoperando gli stampini belli che mi regalò Dony, tenuti da parte da tempo, per un'occasione speciale.
Ingredienti per n. 6 dolcetti: 3 uova120 g di zucchero110 di burro (anche delattosato)120 g di farina di mandorla (oppure mandorle tritate finemente)80 g di farina di pistacchion. 6 cucchiaini di confettura di amarena1 cucchiaino di lievito per dolci1 cucchiaino di estratto di vanigliaun pizzico di sale finogranella di pistacchi q.b. una ventina di amarene sciroppate n. 6 stampi tipo muffinProcedimento:
far montare lo zucchero con le uova in planetaria, usando la frusta a gomitolo a velocità sostenuta; una volta che il composto diventa spumoso, dopo qualche minuto, abbassare la velocità della planetaria ed uni…

Paccheri fritti ripieni di parmigiana di melanzane alla maniera dello Chef Peppe Guida

Paccheri fritti ripieni di parmigiana di melanzana alla maniera dello Chef Peppe Guida
Premetto che li avevo mangiati dallo Chef e come tutto ciò che è fritto, in più preparato dallo Chef Peppe Guida, mi folgorò tanto da scolpirsi in mente. Passano le stagioni ed esce il libro dello Chef, "Questa è la mia terra, il mio Sud in 60 ricette". A pg. 97 trovo la ricetta. Contenta, con i miei tempi, nella stagione delle melanzane ancora buone, provo a prepararli.  Non saranno mai come quelli che ci offrì lo Chef ed al quale chiesi il bis ed il tris, ma sono piaciuti.


Per la ricetta vi rimando caldamente al libro.


Intanto, vi racconto come ho proceduto, un passo per volta e mi vado a spiegare: ho lavato, sbucciato, tagliato a fette per il lungo, messo sotto sale, sciacquato, asciugato e fritto le melanzane lunghe nere napoletane; poi, ho preparato un sugo con la passata di pomodoro (La Fiammante) condito con solo olio, sale e tanto basilico fresco. Con il fior di latte acquistato u…

Pan Brioche dolce ai pomodorini del piennolo a ciuciù

Della mia serie  "Il lato dolce del Pomodoro", ho pensato ad un pan brioche dolce per la colazione o la merenda, farcito con i miei pomodorini del piennolo pelati semi - canditi, trattati in modo da ricavarne quasi delle caramelle gommose, quelle che una volta si chiamavano "ciuciù"

Pan brioche ai pomodorini del piennolo a ciuciù

Ingredienti
550 g di farina 330 W (forte)
65 g di zucchero semolato
20 g di sciroppo dai pomodorini sciroppati o semi - canditi 20 g di miele
8 g di lievito di birra (in estate)
150 g di acqua 
150 g di yogurt greco
2 uova medie 3 g di sale
40 g di burro bavarese un cucchiaio di liquore al pomodorino un cucchiaino di estratto di vaniglia
una trentina di pomodorini pelati sciroppati o semi- canditi





Procedimento
Preparare un pre-impasto sciogliendo il lievito birra nell'acqua prevista, con un cucchiaino di zucchero e 150 g di farina, lasciare lievitare ed ai primo segni di cedimento, procedere alla preparazione dell’impasto.
Mettiamo nella ciotola dell…

Involtini di peperoni arrostiti all'origano fresco

E' il profumo della legna che arde, quello che resta nei peperoni arrostiti e che a me piace particolarmente.
infatti, quelli che uso, sono i peperoni arrostiti rigorosamente in forno a legna e pelati interi, che restano di una’eccezionale consistenza corposa, tutte qualità che ritrovo nei  Peperoni arrostiti La Fiammante. Li  compro sempre, non devono mai mancare nella mia dispensa.  Si possono trovare  anche in altre ricette in giro per questo blog, ad esempio Strangulaprievete o gnocchi al ricordo dei peperoni al gratin oppure i Riccioli di pasta e peperoni arrostiti ovvero peperoni ripieni di pasta. Questi, stavolta, sono involtini ripieni di scamorza, olive e capperi, conditi con l’origano del mio orto, velocissimi da preparare, mediterranei, colorati d'estate e molto saporiti, secondo me.


Per preparare due o tre pozioni occorrono questi pochi ingredienti:
una scatola di peperoni arrostiti qualche oliva nera di Gaeta, qualche oliva bianca e una manciata di capperiun…