Che FICO!


Finalmente sono stata a FICO Eataly Bologna. Abbiamo fatto un bel giro, insieme alle mie fide "cumpagnielle" di merende, tutte a trovare Teresa.
Abbiamo visto come nasce la pasta nel molino e pastificio "bonsai" Di Martino a Fico, per poi vederla cucinare da giovani cuochi.
Una visita all'Osteria del Fritto di Pasquale Torrente, trovare Mimmo La Vecchia che offre mozzarella di bufala: pareva di essere a casa.

Poi, una volta a casa, per ricordare l'evento nell'unico modo a me più confacente, ho preparato questo piatto salato e un po' dolce, nell'intenzione di unire le tipicità dell'Emilia e della Campania, il mio piatto FICO.
Ed insomma, coi fichi neri "natalini" che avevo conservato dalla fine di settembre sotto sale e sotto vuoto, ho condito le tagliatelle, ma di semola di grano duro, quelle Di Martino di Gragnano IGP, con parmigiano reggiano, squacquerone di Romagna comprato a Bologna e prosciutto crudo di Parma.


Che FICO!
Questa è la semplice ricetta, a chi serve:

Ingredienti per due persone
  • 160 grammi di tagliatelle 
  • un cucchiaio di parmigiano grattugiato 
  • due cucchiai abbondanti di squacquerone
  • due fichi neri 
  • 20 g ca di prosciutto crudo a piccoli cubetti 
  • pepe nero q.b.
Procedimento

Lessare le tagliatelle molto al dente in acqua poco salata, scolarle ed a caldo, unire i fichi tagliati a piccoli cubetti, i formaggi, il pepe nero macinato al momento ed i cubetti di prosciutto crudi passati per qualche secondo nel forno al micro onde, fino a che diventino croccanti.


Commenti

  1. semplice ma complesso nei sapori
    con questo contrasto un po' dolce un po' salato
    brava!

    RispondiElimina
  2. semplice e complesso nei sapori
    con questo contrasto dolce salato
    meriterebbe un assaggio 😄

    RispondiElimina

Posta un commento