Torcetti al burro


Mi piacciono tanto i torcetti al burro, croccanti, sfogliati e caramellati come sono. Nei miei ricordi d'infanzia sono legati all'odore della resina dei pini marittimi, perché spesso li portavamo per farci la merenda delle cinque del pomeriggio, nella pineta di Paestum, durante la villeggiatura al mare. Le vacanze allora, più di quaranta anni fa, duravano l'intero mese d'agosto.


Questi gli ingredienti:

- 500 g farina 00
- 150 g acqua
- ½ cucchiaino raso di sale fino
- 150 g burro
- 5 g lievito di birra fresco
- ½ cucchiaino di malto d'orzo
- zucchero semolato


La ricetta:


Sciogliere il lievito nell'acqua con il malto; impastare aggiungendo la farina, il burro a temperatura ambiente ed il sale. L'impasto sarà abbastanza sostenuto.
Lasciare riposare l’impasto per un paio d'ore a temperatura ambiente oppure mettere in frigo per la notte.
Portare l'impasto a temperatura ambiente se lo si è tenuto in frigo, stenderlo in una sfoglia spessa un centimetro, larga circa dieci centimetri; con una rotellina tagliapasta, ricavare dei bastoncini da arrotondare ed allungare; piegarli fino a fare toccare le estremità, a conferire la forma di una goccia.
A questo punto, spennellare i torcetti con acqua  e cospargerli abbondantemente di zucchero semolato.

Infornare a 180° C per 15 minuti circa, modalità ventilata, tenendo presente che il tempo di cottura dipende dal tipo di  forno; a fine cottura, lo zucchero sulla superficie dei torcetti dovrà essere un po' caramellato.



Commenti

  1. ti dico che non li conosco e quindi li provo.*

    RispondiElimina
  2. Una receta encantadora luce muy rica y novedosa,saludos y abrazos.

    RispondiElimina
  3. bei tempi quelli da un mese di vacanza...buoni i torcetti, e semplici da fare!

    RispondiElimina

Posta un commento