Vermicelli al Postino per LSDM 2015, Pasta, Mozzarella e Pummarola, un viaggio essenziale

Sono onorata per essere stata scelta anche quest'anno, tra i ventotto food blogger partecipanti al prestigioso Contest: “Pasta Mozzarella e Pummarola. Un viaggio essenziale”, organizzato daLe Strade della Mozzarella”.  Dalla bella notizia, il mio mantra è stato:
 
"Essenzialità vuol dire digeribilità, salute, ma anche gusto, concentrazione dei sapori, pensieri moderni, essenzialità nella presentazione del piatto, pensiero".

E quindi,

un pensiero all'estate, quella catturata per tempo in un barattolo di pomodori, quella della mozzarella di bufala mangiata a morsi, quella dei limoni d'Amalfi, della brezza dal mare e del sapore salino delle cozze, pensieri raccolti nella semplicità di un piatto di vermicelli, da assaporare su questa musica.




Ed ora la ricetta perché come la poesia, non è di chi la scrive ma di chi gli serve

 Ingredienti per 2 persone








    Procedimento 

    In un tegame dai bordi alti, soffriggere per pochi istanti, in olio extra vergine d’oliva, uno spicchio d’aglio. Aggiungere le cozze pulite con cura e lavate, coprire e cuocere fino a che i mitili non saranno aperti. 
    Tenendo da parte l’acqua delle cozze, alla quale si aggiungeranno le bacche di pepe intere, sgusciare i mitili: metà delle cozze, tenerle da parte mentre la restante dovrà essere ridotta in crema tramite un frullatore ad immersione.
    In un’ampia padella di materiale spesso, far insaporire appena in un fondo d’olio evo, uno spicchio d’aglio, dopodiché appena avrà rilasciato tutti i suoi profumi, levarlo dalla padella, aggiungere le “pacchetelle” di pomodori gialli, salarle pochissimo e cuocere un paio di minuti a fiamma alta.


    Intanto, l’acqua per la cottura dei vermicelli, addizionata con l'acqua di governo della mozzarella, sarà stata portata al bollore, sarà stata salata e saranno stati calati i vermicelli.  
    Trascorsi cinque minuti al massimo di cottura, si scolano i vermicelli con un forchettone e si portano  nel tegame col sugo di pomodori, dove nel frattempo, si saranno aggiunti un paio di mestoli d'acqua bollente delle cozze con le bacche di pepe che intanto, in infusione, avranno rilasciato l'aroma.
    Terminare la cottura aggiungendo con un mestolino, l’acqua delle cozze bollente ed ancora un mestolino d’acqua di governo della mozzarella, mescolando il contenuto del tegame. 
    A fine cottura mantecare, aggiungendo un paio di cucchiai di crema di cozze, le cozze sgusciate intere, il succo di mezzo limone e spegnere la fiamma.
    Mettere nei piatti fondi da servire, finendo con fiocchetti di crema di cozze, una grattugiata di buccia di limone verde e una generosa grattugiata di mozzarella gelata come fosse neve.




    Questa ricetta viene candidata a partecipare al Contest 2015 de“Le Strade della Mozzarella

    Pasta Mozzarella e Pummarola. Un viaggio essenziale

    Commenti

    1. Complimenti,tutto meritato;la tua cucina esprime tutta la tradizionalita' campana.Lisa

      RispondiElimina
    2. ottimo piatto e molto appetitoso !! dove trovi la mozzarella ! luisella " che si vede nella foto ? complimenti ancora !!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie Bond ;), quella mozzarella di bufala Dop la trovo al Dok vicino casa

        Elimina

    Posta un commento