Pomodorini pelati sciroppati del Vesuvio Dop Pupatella © - tengono o' zucchero



L’evoluzione del mio  Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP sciroppato o in semi-canditura si concreta in questi:


"Pomodorini pelati sciroppati del Vesuvio Dop" per i quali ho ideato anche marchio e slogan:

"Pomodorini pelati sciroppati o semicanditi del Vesuvio Dop
Pupatella ©
tengono o' zucchero"
Pomodorini PELATI sciroppati Pupatella©

Secondo me, sono proprio buoni, meritano il marchio, lo slogan, l'etichetta, la registrazione e la prova naturalmente.

Per inciso, sono sempre i mitici pomodorini biologici di zia Anna.


Gli ingredienti:

  • 300 grammi di pomodorini rossi del Vesuvio Dop con la buccia spessa ed intatta 
  • 300 grammi d’acqua 
  • 300 grammi di zucchero semolato

La preparazione:

In un tegame dal fondo spesso, portare lentamente all'ebollizione, lo sciroppo d'acqua e zucchero; immergervi i pomodorini rossi lavati e asciugati, senza farli sovrapporre; far tenere l'ebollizione su fiamma bassissima, per circa cinque minuti, col tegame scoperto; quindi coprire il tegame e tenere da parte.
Questa operazione, ovvero il riportare lentamente all'ebollizione il contenuto del pentolino (sciroppo con pomodorini) ed il tenerla per circa cinque minuti, va  ripetuta per tre volte al giorno, per un periodo di quattro giorni.
Alla fine di questo tempo, lo sciroppo si sarà concentrato ed i pomodorini saranno diventati lucidi.  Spellarli sfilandone la buccia senza schiacciarne la polpa; invasare i “pelati” ottenuti, coprirli con il loro sciroppo e tappare bene i barattoli, già sterilizzati in precedenza.
Immergerli in una pentola d’acqua e farli bollire  per sterilizzarli ulteriormente.

Pomodorini PELATI sciroppati Pupatella©


Etichetta

Commenti

  1. ottima confezione e slogan: complimenti e Buon Ferragosto !!

    RispondiElimina

Posta un commento