Sciroppo di limone, arancia o mandarino


Nei mesi freddi c'è abbondanza di agrumi in giardino ed io le penso tutte per conservarli, non essendo questi, purtroppo, sempre disponibili. Ad esempio, in piena estate, mancano i limoni, mentre le arance ed i mandarini saranno solo un pallido ricordo. 

E allora, mi è venuto in mente quella santa donna di zia Carmela, quella della marmellata o confettura al microonde che in piena estate, ci prepara delle limonate da manuale, dissetanti, con quel suo sciroppo sciolto in acqua minerale fredda, con qualche cubetto di ghiaccio. 


Mi sono subito adoperata (mi scuso per le bottigliette non proprio da foodblogger) 

ed ecco la ricetta 
a chi gli serve (cit.):

spremere il succo dell'agrume che si è scelto, ad esempio dei limoni; filtrarlo, pesarlo ed aggiungervi lo stesso peso, in zucchero semolato. 
In una casseruola, su fiamma moderata, far sciogliere lo zucchero nel succo, mescolando senza far arrivare il liquido all'ebollizione. Eventualmente schiumarlo. Quindi, travasarlo in bottigliette pulite, tapparle e sterilizzarle, bollendole in acqua, per una ventina di minuti dal primo bollore e tenendole immerse fino a raffreddamento. 
Conservare lo sciroppo fino alla bella stagione, per farne, soprattutto, delle belle bibite dissetanti.



Commenti

  1. Bellissima idea, ho il giardino pieno di limoni ed ancora tante arance, di marmellata ce n'è abbastanza ............ adesso passiamo allo sciroppo!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento