Zeppole di San Giuseppe al forno



Queste sono le zeppole di San Giuseppe al forno, che si preparano da tradizione napoletana, il 19 di marzo a San Giuseppe, giorno in cui si festeggiano sia i Giuseppe che i papà.


Zeppola al forno


Zeppole di San Giuseppe al forno:

Per la pasta bignè:

  • ½ litro d’acqua
  • ½ cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 180 grammi di burro 
  • 300 grammi di farina 00 (non debole)
  • 8 uova grandi

Procedimento:
1)     mettere al fuoco un recipiente con l’acqua, il burro a pezzetti, lo zucchero, il sale e portare al bollore;
2)      quando il liquido bolle, gettare d’un colpo la farina e cominciare subito a mescolare con una spatola di legno, rimestando energicamente fino a che la farina sia ben incorporata;
3)      fare asciugare velocemente l’impasto (panade) a fuoco basso fino a sentire degli sfrigolii e ricavarne una palla;
4)      togliere dal fuoco, lasciare intiepidire ed aggiungere le uova, due alla volta, fino a completo assorbimento (si può far incorporare le uova con la frusta a foglia nella planetaria);
5)      quando la pasta ha legato e si è fatta liscia, metterla nella tasca da pasticceria con la bocchetta a stella e dare forma alle zeppole formando dei cerchi di impasto, su due teglie  ricoperte con carta forno, distanziando bene i cerchi;
6)      infornare alla temperatura di 160° C in forno ventilato portato già a temperatura, per 45 minuti circa.

Guarnire centralmente la sommità della zeppola, con un generoso ricciolo di crema pasticcera.

La crema che preparo non è proprio canonica perché prevede meno uova della crema pasticcera classica e per prepararla occorrono:

  • 2 uova e 1 tuorlo
  • 500 ml di latte
  • la buccia di un limone bio
  • 3 cucchiai di amido di mais
  • 4 cucchiai di zucchero
  • un pizzico di sale

Si riscalda il latte con la buccia del limone. In un'altra casseruola, a freddo, si mescolano bene l'amido di mais, lo zucchero, il sale e le uova; a questo composto si unisce il latte caldo e si riporta sul fuoco, fino al bollore, mescolando con una frusta metallica, continuamente.

La ricetta per le amarene sciroppate la trovate in questo post.